giovedì 29 settembre 2016

Max Destro racconta la sua stagione ciclistica ad Area 51 nuovo programma


Il 26 settembre ha segnato l’inizio di una nuova rubrica, fortemente voluta dal sottoscritto Max e dal mio inseparabile compagno di radio Christian che ne ha ideato titolo e sigla. Nata da una costola della famosa Ponte Radio, speriamo vivamente possa diventare un appuntamento fisso di Radio Kolbe. 

venerdì 23 settembre 2016

La settima edizione di Spaziando. Per conoscere l'universo.


Sette edizioni ed ha ancora tante cose da dire. Perché l'universo è ancora tutto da scoprire ma ogni giorno grazie alla passione di tanti studiosi e appassionati di astronomia, impariamo qualcosa in più. Ed un grande contributo a queste scoperte lo dà sicuramente il Gruppo Astrofili Polesani, di cui Luca Boaretto è colonna portante, con il suo affiatamento e la sua passione.

mercoledì 21 settembre 2016

Da dieci anni un sorriso nel dolore. Festeggia Dottor Clown.


Indossare un abito da clown e portare un sorriso alle persone malate in ospedale. E’ ciò che fanno, da dieci anni, i volontari dell’associazione Dottor Clown di Rovigo, che festeggiano il compleanno e si raccontano con una mostra fotografica.
Tornano in studio Francesco Casoni e Andrea Gardina, le due voci di “Radio Volontariato”,

sabato 17 settembre 2016

Prospettive: quattro serate dedicate al cinema di Andrea Segre





A "Per un pugno di film" sono state ospiti Camilla Ferrari e Barbara Migliorini dell'Associazione Culturale ZerOff che per il secondo anno promuove la rassegna cinematografica "Prospettive". Intervistate dai conduttori Simone Muraro e Denis Maragno ci hanno presentato e descritto la loro iniziativa.
La rassegna sostenuta dalla Fondazione Banca del Monte di Rovigo, si terrà dal 19 al 22 settembre presso l’Auditorium F. Venezze, in Via Pighin a Rovigo, alle ore 21. In programma quattro serate cinematografiche dedicate al regista Andrea Segre. Cardine tematico delle quattro pellicole, il tema della “migrazione”, questione spinosa da sempre e quanto mai attuale. Ogni proiezione verrà introdotta da un esperto del cinema. Ad aprire la rassegna, lunedì 19 settembre, sarà Roberto Chiesi, critico cinematografico e responsabile del Centro Studi Archivio Pasolini della Cineteca di Bologna, che approfondirà alcuni aspetti del primo film in cartellone “Come un uomo sulla terra” (2008). Il 20 settembre Gabriele Veggetti, professore di Storia e Critica del Cinema presso il Dipartimento di Sociologia dell’Università di Bologna, presenterà “Mare Chiuso” (2012), mentre Federica Gazzurelli, operatrice dell’Associazione di Tutti I Colori, affronterà alcuni punti di criticità legati al fenomeno migratorio secondo la propria esperienza. In questa occasione sarà presente Isaac Akhidenor che darà testimonianza del proprio vissuto. Il 21 settembre Alessandra Chiarini, dottore di ricerca in Cinema, Musica e Teatro dell’Università di Bologna, introdurrà “I sogni del lago salato” (2015), film che darà l’opportunità a Roberta Lorenzetto e Carlo Zagato, di cooperativa Porto Alegre, realtà attiva da anni in Polesine, di sciogliere alcuni nodi pertinenti la loro attività di accoglienza nel territorio. Infine, un rappresentante di Medici senza frontiere anticiperà la proiezione del film “Come il peso dell’acqua” (2014) che chiuderà il programma di Prospettive 2016, giovedì 22 settembre. L’incontro vedrà l’intervento eccezionale dello stesso Andrea Segre attraverso una video intervista. Tutte le proiezioni sono ad ingresso libero. Per informazioni: www.zeroff.it – e.mail: barbarazeroff@gmail.com / camillazeroff@gmail.com


Ascolta la puntata:





giovedì 15 settembre 2016

Tante Idee in cantiere con CoopUp Rovigo


Sono stati ospiti della rubrica settimanale Ponte Radio, Federico Paralovo e Serena Fedito di Coopup Rovigo, per promuovere una interessante iniziativa ovvero la presentazione ufficiale del  progetto di “CoopUp – Uno spazio di contaminazione d’idee imprenditoriali”, che prevede l’accompagnamento e il sostegno per l’avvio di nuove imprese in tutto il territorio del Veneto. La presentazione si terrà nel corso di un workshop a Rovigo,  martedì 27 settembre ore 15.00, ancora da definire la sede ma sarà certamente comunicata nei prossimi giorni attraverso i canali ufficiali di CoopUp. 
Il concorso che scade il 31 ottobre permetterà alle idee selezionate di accedere al programma d’incubazione gratuito, finanziato dalla Regione Veneto, che prevede: quindici incontri full time di formazione con i massimi esperti in materia di startup e imprenditoria, due giornate di visita studio presso l’incubatore del network internazionale The Hub Trentino e la possibilità di ricevere finanziamenti dedicati per l’avvio dell’impresa.
L’intero programma durerà cinque mesi nei quali sarà possibile utilizzare una postazione di lavoro nel coworking CoopUp permettendo così di intensificare l’attività di sviluppo della propria idea utilizzando tutti i servizi di un classico ufficio favorendo inoltre occasioni di confronto e collaborazione con altre aziende e professionisti.
Un’iniziativa molto ambiziosa – conferma Simone Brunello, coordinatore del progetto – contiamo di far accedere a questo programma almeno otto idee da tutto il Veneto con lo scopo di dargli tutti gli strumenti necessari per trasformare le loro idee in imprese sostenibili e che generino occasioni di sviluppo e occupazione nel territorio.
Martedì 27 settembre durante la presentazione dell’iniziativa saranno presenti i consulenti del network The Hub Trentino, i quali saranno disponibili per delle “business clinic” per la propria idea o per la propria azienda.
Il programma è aperto anche ad attività avviate da poco tempo che necessitano di strutturare e potenziare il proprio modello di business.
Al workshop di presentazione saranno inoltre presenti alcune testimonianze di aziende avviate all’interno di The Hub che negli anni sono cresciuti dimostrando la buona funzionalità di questi percorsi d’incubazione. Per iscrizioni e informazioni rivolgersi a CoopUp Rovigo – www.coopuprovigo.it – info@coopuprovigo.it – 331.7878566. 

Ascolta la puntata 

Guarda la video intervista: 








domenica 11 settembre 2016

Settimana Europea della Mobilità: tante iniziative targate FIAB



"Non si finisce di andare in bicicletta quando si invecchia. Si invecchia quando si finisce di andare in bicicletta". Lo dice un proverbio che abbiamo trovato e letto durante la puntata di Ponte Radio di questa settimana e che ben rappresenta lo spirito che anima la Settimana Europea della Mobilità che si svolgerà anche nella città di Rovigo dal 16 al 22 settembre. Ne abbiamo parlato con Denis Maragno della FIAB di Rovigo ed è stata l'occasione per presentare il calendario delle iniziative che caratterizzeranno questa settimana. Gli appuntamenti sono vari e spaziano da dibattiti a viaggi di formazione, incontri nelle scuole e scoperta della città. Il primo sarà  Venerdì 16 a partire dalle ore 17.30 e si intitola: "Contaciclisti".
I volontari della Fiab, posizioneranno un gazebo all'inizio del Corso del Popolo ed uno alla fine e verranno contati i ciclisti in transito, per vedere quanti sono i rodigini che si spostano con la bicicletta in città.  «Inoltre, con l'occasione - ha detto Denis - doneremo dei faretti ai ciclisti che ne sono sprovvisti perchè la visibilità di sera è molto importante!»
Sabato 17 dalle ore 16.00 presso la Sala della Gran Guardia avrà luogo: "Enjoy it! - E(c)co Rovigo, tutta un'altra città", promossa dall'associazione Leonardo da Vinci. Domenica 18 è prevista invece la partecipazione al Cosmo Bike Show di Verona, ovvero il salone internazionale della bicicletta, il ritrovo è previsto per le ore 8.10 presso la stazione ferroviaria di Rovigo.
Il biglietto è scontato per soci FIAB. Lunedì 19 dalle ore 18.00 a Ficarolo è in programma la terza tappa del Vento Bici Tour 2016: Il programma prevede la presentazione del libro Vento e a seguire ci sarà un merenda conviviale a bordo del battello sul Po con musica blues. Per informazioni: Associazione Sandokan 3392967813 – cinzia2004@alice.it.  Da lunedì 19 a giovedì 22 si terrà l'iniziativa "Muoversi sicuri in bici" si tratta di alcuni incontri di educazione stradale con le classi quinte della Scuola Primaria “G. Miani”.  Infine giovedì 22 dalle ore 21.00 nella sala polivalente di Piazza Tienamen si terrà "Bicipoletana: il modello Pesaro", ovvero un incontro con Thomas Flenghi, mobility manager di Pesaro: l’esperienza di una moderna ciclabilità urbana. Sarà un’occasione per riflettere sulla mobilità ciclistica di Rovigo con esperti locali e rappresentanti dell’amministrazione comunale. Per informazioni si può visitare il sito web: www.rovigoinbici.it o chiamare il numero: 338-568774.

Ascolta la puntata


martedì 6 settembre 2016

Le caratteristiche delle piante aromatiche del nostro orto


E' tornata a trovarci Stefania Liccardi, erborista che gestisce il negozio "Il mirtillo rosso" a Santa Maria Maddalena (Ro). 
La volta scorsa ci aveva parlato degli oli essenziali e di come vengono preparati. Questa volta ci parla delle piante comuni che possiamo trovare anche nel nostro orto, ce ne illustra le proprietà e gli utilizzi che possiamo farne. In particolare ci parla del Basilico, della Menta, del Rosmarino e della Salvia. 
Di queste piante, nell'intervista ci descrive anche il percorso storico e le leggende mitologiche ad esse legate. 
Il basilico per esempio deriva dal greco "basilikon"  significa pianta regale ed è legata al re (basileus), è incerto il motivo, alcune tesi sostengono che si trattasse di una pianta usata per fare profumi per il re. Ed anche il nome basilica ha la stessa origine. Alcuni sostengono che sia legato al mostro Basilisco che uccideva solo con lo sguardo ed il basilico sembrava poi essere l'antidoto. L'uso culinario del basilio è dell'800, prima era utilizzato prevalentemente per l'imbalsamazione dei corpi, proprio per proteggere il corpo, perché infatti tutte le piante aromatiche hanno una funzione antisettica. Sembra poi che i crociati ne riempissero le navi per proteggersi dagli insetti a bordo delle navi. La menta invece è legata agli dei, quasi tutte le piante, nella loro etimologia, sono ninfe che sono state trasformate in piante, di solito per amori non corrisposti. La Menta nella mitologia greca era una bellissima ninfa che viveva negli inferi ed ed era la concubina di Ade, per gelosia venne fatta a pezzi da Persefone ma il dio Ade le consentì di trasformarsi in erba profumata. Queste e tante altre curiosità le potete scoprire ascoltando la puntata. 

Ascolta la puntata





Qui sotto un breve video dimostrativo delle erbe labiate

venerdì 2 settembre 2016

L'Andos Rovigo al traguardo dei 30 anni di attività


Inizia tutto trent’anni fa con una vendita di cioccolata calda, ideata da un gruppo di donne per raccogliere fondi a sostegno di un progetto: un’associazione che si occupasse delle donne colpite da tumore al seno. Oggi l’Andos è un’associazione diffusa in tutta la provincia, con un comitato di 22 medici e in grado di offrire informazioni e screening a centinaia di donne.
Il 3 settembre il comitato rodigino dell’Associazione nazionale donne operate al seno celebra i 30 anni dalla fondazione, raccontandosi con le parole dei volontari, le testimonianze delle donne e un libro che ne ripercorre la storia. A questa tappa è dedicata l’intervista nella nuova puntata di Radio Volontariato, che vede ospiti Anna Maria Cavallari Monesi, presidente dell’associazione, e Fabio De Grandis, chirurgo e direttore sanitario dei medici dell’Andos.
E’ la presidente a ricostruire la lunga storia, nata dall’impegno di alcune donne della Croce Rossa per le donne con tumore al seno. Per formalizzare la nuova associazione, ricorda, organizzarono una colletta con la vendita di cioccolata calda. “Abbiamo iniziato facendo sensibilizzazione e prevenzione, poi offrendo un aiuto materiale alle donne e infine visite. Ci prendiamo cura delle donne prima, durante e dopo il tumore, anche quando l’esito è negativo”.
Un dato è significativo: il tumore al seno colpisce una donna su dieci. Non meno interessanti i dati sull’impegno dell’associazione, che tra lo scorso ottobre e maggio ha offerto visite gratuite a oltre mille donne.

La puntata, a cura del Centro servizi volontariato, è condotta da Francesco Casoni e Andrea Gardina.

Ascolta la puntata 









giovedì 29 settembre 2016

Max Destro racconta la sua stagione ciclistica ad Area 51 nuovo programma


Il 26 settembre ha segnato l’inizio di una nuova rubrica, fortemente voluta dal sottoscritto Max e dal mio inseparabile compagno di radio Christian che ne ha ideato titolo e sigla. Nata da una costola della famosa Ponte Radio, speriamo vivamente possa diventare un appuntamento fisso di Radio Kolbe. 

venerdì 23 settembre 2016

La settima edizione di Spaziando. Per conoscere l'universo.


Sette edizioni ed ha ancora tante cose da dire. Perché l'universo è ancora tutto da scoprire ma ogni giorno grazie alla passione di tanti studiosi e appassionati di astronomia, impariamo qualcosa in più. Ed un grande contributo a queste scoperte lo dà sicuramente il Gruppo Astrofili Polesani, di cui Luca Boaretto è colonna portante, con il suo affiatamento e la sua passione.

mercoledì 21 settembre 2016

Da dieci anni un sorriso nel dolore. Festeggia Dottor Clown.


Indossare un abito da clown e portare un sorriso alle persone malate in ospedale. E’ ciò che fanno, da dieci anni, i volontari dell’associazione Dottor Clown di Rovigo, che festeggiano il compleanno e si raccontano con una mostra fotografica.
Tornano in studio Francesco Casoni e Andrea Gardina, le due voci di “Radio Volontariato”,

sabato 17 settembre 2016

Prospettive: quattro serate dedicate al cinema di Andrea Segre





A "Per un pugno di film" sono state ospiti Camilla Ferrari e Barbara Migliorini dell'Associazione Culturale ZerOff che per il secondo anno promuove la rassegna cinematografica "Prospettive". Intervistate dai conduttori Simone Muraro e Denis Maragno ci hanno presentato e descritto la loro iniziativa.
La rassegna sostenuta dalla Fondazione Banca del Monte di Rovigo, si terrà dal 19 al 22 settembre presso l’Auditorium F. Venezze, in Via Pighin a Rovigo, alle ore 21. In programma quattro serate cinematografiche dedicate al regista Andrea Segre. Cardine tematico delle quattro pellicole, il tema della “migrazione”, questione spinosa da sempre e quanto mai attuale. Ogni proiezione verrà introdotta da un esperto del cinema. Ad aprire la rassegna, lunedì 19 settembre, sarà Roberto Chiesi, critico cinematografico e responsabile del Centro Studi Archivio Pasolini della Cineteca di Bologna, che approfondirà alcuni aspetti del primo film in cartellone “Come un uomo sulla terra” (2008). Il 20 settembre Gabriele Veggetti, professore di Storia e Critica del Cinema presso il Dipartimento di Sociologia dell’Università di Bologna, presenterà “Mare Chiuso” (2012), mentre Federica Gazzurelli, operatrice dell’Associazione di Tutti I Colori, affronterà alcuni punti di criticità legati al fenomeno migratorio secondo la propria esperienza. In questa occasione sarà presente Isaac Akhidenor che darà testimonianza del proprio vissuto. Il 21 settembre Alessandra Chiarini, dottore di ricerca in Cinema, Musica e Teatro dell’Università di Bologna, introdurrà “I sogni del lago salato” (2015), film che darà l’opportunità a Roberta Lorenzetto e Carlo Zagato, di cooperativa Porto Alegre, realtà attiva da anni in Polesine, di sciogliere alcuni nodi pertinenti la loro attività di accoglienza nel territorio. Infine, un rappresentante di Medici senza frontiere anticiperà la proiezione del film “Come il peso dell’acqua” (2014) che chiuderà il programma di Prospettive 2016, giovedì 22 settembre. L’incontro vedrà l’intervento eccezionale dello stesso Andrea Segre attraverso una video intervista. Tutte le proiezioni sono ad ingresso libero. Per informazioni: www.zeroff.it – e.mail: barbarazeroff@gmail.com / camillazeroff@gmail.com


Ascolta la puntata:





giovedì 15 settembre 2016

Tante Idee in cantiere con CoopUp Rovigo


Sono stati ospiti della rubrica settimanale Ponte Radio, Federico Paralovo e Serena Fedito di Coopup Rovigo, per promuovere una interessante iniziativa ovvero la presentazione ufficiale del  progetto di “CoopUp – Uno spazio di contaminazione d’idee imprenditoriali”, che prevede l’accompagnamento e il sostegno per l’avvio di nuove imprese in tutto il territorio del Veneto. La presentazione si terrà nel corso di un workshop a Rovigo,  martedì 27 settembre ore 15.00, ancora da definire la sede ma sarà certamente comunicata nei prossimi giorni attraverso i canali ufficiali di CoopUp. 
Il concorso che scade il 31 ottobre permetterà alle idee selezionate di accedere al programma d’incubazione gratuito, finanziato dalla Regione Veneto, che prevede: quindici incontri full time di formazione con i massimi esperti in materia di startup e imprenditoria, due giornate di visita studio presso l’incubatore del network internazionale The Hub Trentino e la possibilità di ricevere finanziamenti dedicati per l’avvio dell’impresa.
L’intero programma durerà cinque mesi nei quali sarà possibile utilizzare una postazione di lavoro nel coworking CoopUp permettendo così di intensificare l’attività di sviluppo della propria idea utilizzando tutti i servizi di un classico ufficio favorendo inoltre occasioni di confronto e collaborazione con altre aziende e professionisti.
Un’iniziativa molto ambiziosa – conferma Simone Brunello, coordinatore del progetto – contiamo di far accedere a questo programma almeno otto idee da tutto il Veneto con lo scopo di dargli tutti gli strumenti necessari per trasformare le loro idee in imprese sostenibili e che generino occasioni di sviluppo e occupazione nel territorio.
Martedì 27 settembre durante la presentazione dell’iniziativa saranno presenti i consulenti del network The Hub Trentino, i quali saranno disponibili per delle “business clinic” per la propria idea o per la propria azienda.
Il programma è aperto anche ad attività avviate da poco tempo che necessitano di strutturare e potenziare il proprio modello di business.
Al workshop di presentazione saranno inoltre presenti alcune testimonianze di aziende avviate all’interno di The Hub che negli anni sono cresciuti dimostrando la buona funzionalità di questi percorsi d’incubazione. Per iscrizioni e informazioni rivolgersi a CoopUp Rovigo – www.coopuprovigo.it – info@coopuprovigo.it – 331.7878566. 

Ascolta la puntata 

Guarda la video intervista: 








domenica 11 settembre 2016

Settimana Europea della Mobilità: tante iniziative targate FIAB



"Non si finisce di andare in bicicletta quando si invecchia. Si invecchia quando si finisce di andare in bicicletta". Lo dice un proverbio che abbiamo trovato e letto durante la puntata di Ponte Radio di questa settimana e che ben rappresenta lo spirito che anima la Settimana Europea della Mobilità che si svolgerà anche nella città di Rovigo dal 16 al 22 settembre. Ne abbiamo parlato con Denis Maragno della FIAB di Rovigo ed è stata l'occasione per presentare il calendario delle iniziative che caratterizzeranno questa settimana. Gli appuntamenti sono vari e spaziano da dibattiti a viaggi di formazione, incontri nelle scuole e scoperta della città. Il primo sarà  Venerdì 16 a partire dalle ore 17.30 e si intitola: "Contaciclisti".
I volontari della Fiab, posizioneranno un gazebo all'inizio del Corso del Popolo ed uno alla fine e verranno contati i ciclisti in transito, per vedere quanti sono i rodigini che si spostano con la bicicletta in città.  «Inoltre, con l'occasione - ha detto Denis - doneremo dei faretti ai ciclisti che ne sono sprovvisti perchè la visibilità di sera è molto importante!»
Sabato 17 dalle ore 16.00 presso la Sala della Gran Guardia avrà luogo: "Enjoy it! - E(c)co Rovigo, tutta un'altra città", promossa dall'associazione Leonardo da Vinci. Domenica 18 è prevista invece la partecipazione al Cosmo Bike Show di Verona, ovvero il salone internazionale della bicicletta, il ritrovo è previsto per le ore 8.10 presso la stazione ferroviaria di Rovigo.
Il biglietto è scontato per soci FIAB. Lunedì 19 dalle ore 18.00 a Ficarolo è in programma la terza tappa del Vento Bici Tour 2016: Il programma prevede la presentazione del libro Vento e a seguire ci sarà un merenda conviviale a bordo del battello sul Po con musica blues. Per informazioni: Associazione Sandokan 3392967813 – cinzia2004@alice.it.  Da lunedì 19 a giovedì 22 si terrà l'iniziativa "Muoversi sicuri in bici" si tratta di alcuni incontri di educazione stradale con le classi quinte della Scuola Primaria “G. Miani”.  Infine giovedì 22 dalle ore 21.00 nella sala polivalente di Piazza Tienamen si terrà "Bicipoletana: il modello Pesaro", ovvero un incontro con Thomas Flenghi, mobility manager di Pesaro: l’esperienza di una moderna ciclabilità urbana. Sarà un’occasione per riflettere sulla mobilità ciclistica di Rovigo con esperti locali e rappresentanti dell’amministrazione comunale. Per informazioni si può visitare il sito web: www.rovigoinbici.it o chiamare il numero: 338-568774.

Ascolta la puntata


martedì 6 settembre 2016

Le caratteristiche delle piante aromatiche del nostro orto


E' tornata a trovarci Stefania Liccardi, erborista che gestisce il negozio "Il mirtillo rosso" a Santa Maria Maddalena (Ro). 
La volta scorsa ci aveva parlato degli oli essenziali e di come vengono preparati. Questa volta ci parla delle piante comuni che possiamo trovare anche nel nostro orto, ce ne illustra le proprietà e gli utilizzi che possiamo farne. In particolare ci parla del Basilico, della Menta, del Rosmarino e della Salvia. 
Di queste piante, nell'intervista ci descrive anche il percorso storico e le leggende mitologiche ad esse legate. 
Il basilico per esempio deriva dal greco "basilikon"  significa pianta regale ed è legata al re (basileus), è incerto il motivo, alcune tesi sostengono che si trattasse di una pianta usata per fare profumi per il re. Ed anche il nome basilica ha la stessa origine. Alcuni sostengono che sia legato al mostro Basilisco che uccideva solo con lo sguardo ed il basilico sembrava poi essere l'antidoto. L'uso culinario del basilio è dell'800, prima era utilizzato prevalentemente per l'imbalsamazione dei corpi, proprio per proteggere il corpo, perché infatti tutte le piante aromatiche hanno una funzione antisettica. Sembra poi che i crociati ne riempissero le navi per proteggersi dagli insetti a bordo delle navi. La menta invece è legata agli dei, quasi tutte le piante, nella loro etimologia, sono ninfe che sono state trasformate in piante, di solito per amori non corrisposti. La Menta nella mitologia greca era una bellissima ninfa che viveva negli inferi ed ed era la concubina di Ade, per gelosia venne fatta a pezzi da Persefone ma il dio Ade le consentì di trasformarsi in erba profumata. Queste e tante altre curiosità le potete scoprire ascoltando la puntata. 

Ascolta la puntata





Qui sotto un breve video dimostrativo delle erbe labiate

venerdì 2 settembre 2016

L'Andos Rovigo al traguardo dei 30 anni di attività


Inizia tutto trent’anni fa con una vendita di cioccolata calda, ideata da un gruppo di donne per raccogliere fondi a sostegno di un progetto: un’associazione che si occupasse delle donne colpite da tumore al seno. Oggi l’Andos è un’associazione diffusa in tutta la provincia, con un comitato di 22 medici e in grado di offrire informazioni e screening a centinaia di donne.
Il 3 settembre il comitato rodigino dell’Associazione nazionale donne operate al seno celebra i 30 anni dalla fondazione, raccontandosi con le parole dei volontari, le testimonianze delle donne e un libro che ne ripercorre la storia. A questa tappa è dedicata l’intervista nella nuova puntata di Radio Volontariato, che vede ospiti Anna Maria Cavallari Monesi, presidente dell’associazione, e Fabio De Grandis, chirurgo e direttore sanitario dei medici dell’Andos.
E’ la presidente a ricostruire la lunga storia, nata dall’impegno di alcune donne della Croce Rossa per le donne con tumore al seno. Per formalizzare la nuova associazione, ricorda, organizzarono una colletta con la vendita di cioccolata calda. “Abbiamo iniziato facendo sensibilizzazione e prevenzione, poi offrendo un aiuto materiale alle donne e infine visite. Ci prendiamo cura delle donne prima, durante e dopo il tumore, anche quando l’esito è negativo”.
Un dato è significativo: il tumore al seno colpisce una donna su dieci. Non meno interessanti i dati sull’impegno dell’associazione, che tra lo scorso ottobre e maggio ha offerto visite gratuite a oltre mille donne.

La puntata, a cura del Centro servizi volontariato, è condotta da Francesco Casoni e Andrea Gardina.

Ascolta la puntata