martedì 24 maggio 2016

Tutti pazzi per Rovigo Comics Cosplay & Games 2016


RovigoComics scende in piazza. Quest’anno la manifestazione che si prepara a vivere la sua quinta edizione, esce dagli spazi che l’avevano ospitata negli anni scorsi, leggasi centro commerciale Le Torri, e si trasferisce nel cuore della città. Per presentare questa edizione sono venuti a trovarci in radio, ospiti di Polesine Coast to Coast gli organizzatori, Andrea Visintin, Sara Zuolo ed Alberto Cavalieri. 
Ad intervistarli come al solito, Alberto Boldrini e Thomas Paparella. «La manifestazione che si intitola precisamente Rovigo Comics, cosplay & games – ha spiegato Andrea – si svolgerà quest’anno nei giorni del 28 e 29 maggio». 
In piazza Vittorio Emanuele ci sarà una tensostruttura che ospiterà la mostra mercato e scambio e lì ci saranno i disegnatori e gli ospiti dell’evento, sono nomi che magari a cui i profani del fumetto non conoscono ma che sono tra i migliori fumettisti in assoluto e sono Mario Alberti, Emanuele Tenderini, Christopher Possenti, Massimiliano Bergamo, Massimiliano Longo, Luca Pozza, la rodigina Ketty Formaggio, Giuseppe De Luca, Giuseppe Candita, Tazio Bettin, Francesco Barbieri e tanti altri. Nel palco sempre in piazza Vittorio Emanuele si terranno esibizioni fotoset e sabato pomeriggio alle 15 una esibizione di arti marziali, mentre alle 16.30 è in programma la premiazione del concorso di fumetto alle 16.30. Sempre sullo stesso palco, domenica 29 maggio si terrà il Cosplay Contest, ovvero si esibiranno i “Cosplayers” che sono ragazzi che si vestono ed interpretano i personaggi dei fumetti o dei telefilm da loro amati ed una giuria apposita li valuterà e decreterà il vincitore. In piazza Garibaldi ci saranno i giochi (games). Domenica 29 maggio dalle ore 11.00 è in programma anche il Torneo Ufficiale di Videogame Pokemon.  Nella stessa giornata, sempre all'interno dell'Area Games, si terrà anche la Retro Accademy, si tratta un'area dedicata ai videogiochi, fumetti, dischi ed altri oggetti caratteristici degli anni '70 - '80 e '90.  Sabato 28 maggio alle ore 17.00 nella sala Gran Guardia a Rovigo si terrà la proiezione del film documentario “Nessuno siamo perfetti” di Giancarlo Soldi su Tiziano Sclavi, l'autore del mitico Dyland Dog. Il programma completo degli eventi, come hanno ricordato i ragazzi in radio, si trova nel sito www.rovigocomics.it. I Ragazzi hanno donato alla radio anche una copia del manifesto ufficiale di RovigoComics 2016, la cui grafica è opera del fumettista Christopher Possenti. 

Ascolta la puntata









giovedì 19 maggio 2016

La Villa confiscata alla mafia a disposizione delle associazioni


La villa confiscata ad uno spacciatore di droga rinasce come spazio per le associazioni, in cui promuovere la legalità e realizzare progetti di solidarietà. Della “Casa della legalità” inaugurata nei giorni scorsi a Salvaterra, piccola frazione di Badia Polesine, parliamo nella nuova puntata di Radio Volontariato, ospiti il coordinatore provinciale di Libera, Enrico Moro, e i responsabili del Centro Documentazione Polesano, Donatella Traniello e Remo Agnoletto. La puntata è condotta da Francesco Casoni del Centro servizi volontariato di Rovigo. Proprio il Cdp è capofila di una “associazione temporanea di scopo”, un team di associazioni tra le più diverse, che ha ricevuto in gestione lo spazio, con la consegna di realizzare attività culturali e sociali improntate alla legalità. “E’ una villa del Seicento, appartenuta ad uno spacciatore legato alla camorra veronese – racconta Moro – Quando l’abbiamo scoperta, non credevamo ai nostri occhi. Libera ha dato il primo impulso, la risposta entusiasta di enti e associazioni ha fatto il resto”. La “Casa della legalità” di Salvaterra è frutto di un lavoro durato anni, che ha messo in rete realtà molto diverse tra loro. Collaborano infatti con il Centro documentazione polesano, l’Auser, l’associazione Di Tutti i Colori, il WWF e l’Associazione regionale apicoltori. “C’è un piccolo appezzamento di terreno – spiega Donatella Traniello – in cui progettiamo di offrire attività sociali e terapeutiche per persone in difficoltà, in collaborazione con cooperative sociali locali”. La terra consentirà anche di realizzare orti sociali. Gli spazi interni e il cortile, invece, saranno a disposizione delle associazioni per incontri, laboratori, spettacoli e altre attività. “Il primo giugno ospitiamo l’anteprima del Deltablues – racconta Agnoletto – e poi in luglio la nuova edizione del Festival dei Popoli. Collaboreremo con la comunità di Salvaterra e con l’associazione sportiva locale. Abbiamo anche molte richieste di associazioni”.

Ascolta la puntata






mercoledì 18 maggio 2016

Il Centro Mariano a Radio Kolbe


Una rubrica che da molti anni tiene compagnia agli ascoltatori della nostra radio è quella curata dal Centro Mariano Beata Vergine Addolorata di Rovigo. In studio, suor Maura, Suor Bernarda, Suor Cristina, Francesco e Silvia, prendono spunto dalla rivista Riparazione Mariana per presentare agli ascoltatori, preghiere, riflessioni e momenti di formazione sulle tematiche mariane. La rubrica è in onda ogni lunedì alle 10.00, ed il venerdì alle 17.05.

Ascolta la prima puntata di maggio 2016


Ascolta la seconda puntata di maggio 2016 









A Roma in compagnia di Venditti

Tornano a farsi sentire dagli ascoltatori di Radio Kolbe, Max Destro e Christian Rosa per una puntata speciale di Ponte Radio. Questa volta ci portano a Roma alla scoperta del Giubileo della misericordia e scelgono di compiere questo viaggio in compagnia di un cantautore simbolo della città, ovvero Antonello Venditti, che alla città eterna ha dedicato tantissime canzoni tra cui anche l’inno della squadra di calcio.
Nella prima parte della puntata, che come dice Christian, è stata registrata addirittura in un "luogo segreto", i due conduttori hanno ripercorso la carriera di Antonello Venditti, dagli esordi alle canzoni che lo hanno fatto conoscere al grande pubblico fin dagli anni ‘70 come Buona Domenica e Roma Capoccia. Poi i successi degli anni ‘80 come “In questo mondo di ladri”, “Grazie Roma”.
Hanno ricordato la sua partecipazione come ospite speciale al Festival di Sanremo ed il successo avuto con il cofanetto speciale pubblicato nell’anno 2006.
 Nella seconda parte della puntata parlano invece a grandi linee della storia di Roma, ricordando alcune date significative nel 753 a. C. passando poi per i sette Re di Roma, all’età repubblicana, quando vennero fondate le istituzioni romane, ci fu lo sviluppo urbanistico, con la realizzazione di strade che ancora oggi si possono percorrere. Poi la terza parte della punta è stata invece dedicata al Giubileo della Misericordia, indetto da Papa Francesco. Un anno che ha avuto inizio l’8 dicembre 2015 e si concluderà il 20 novembre 2016. Hanno ricordato le sette chiese della misericordia che si trovano nella città capitolina e nelle quali è possibile ottenere l’Indulgenza propria del Giubileo. Ad assisterli, dietro le quinte della trasmissine, c'era anche l'esperto di storia del calcio e loro grandissimo amico, Nicola Astolfi.

Ascolta la puntata .

martedì 17 maggio 2016

Tanti spettacoli per i giovani al Festival Biblico


Non solo momenti di preghiera  e incontri di formazione, il Festival biblico sarà anche ricco di musica e spettacoli per i giovani e meno giovani. 
A "Polesine Coast to Coast", nella puntata numero 106, l’attenzione si sofferma proprio su questo aspetto della manifestazione. Ospiti di Thomas, Alberto, Chiara Roddi e Chiara Stecca, coadiuvati, alla regia, da Madì ed Enrico De Stefani, sono stati proprio i protagonisti di questi spettacoli, accompagnati ancora una volta dal sempre disponibile Roberto Pinato di Teatro Insieme. 
«Il Festival Biblico è un evento culturale - ha spiegato Pinato - non serve solo per parlare della Bibbia ma è anche una occasione di dialogo tra le fedi che hanno in comune questo testo. Quest'anno il Festival strizza l'occhio in modo particolare ai giovani, già a partire dalla locandina dei tre spettacoli che è stata realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico».
Il primo spettacolo sarà quello di Venerdì sera, si intitola la Leggenda del Grande Inquisitore ed è tratto dall'opera di Dostoevskij, I fratelli Karamazov. A parlare delle musiche di questo spettacolo è stata Valentina. Sabato sera invece in piazza Matteotti sarà protagonista la musica per i giovani con tre gruppi che erano rappresentati in studio da Mattia dei Motel Siffredi, poi i Grace ed i Tener Duende.  Alternati a loro ci sarà il duo comico, Marco e Pippo.
Il terzo spettacolo è tratto dal film Un treno per vivere, tratto dal film Train De Vie, e qui i protagonisti sono numerosi, una cinquantina di persone in tutto  ed in questo caso erano presenti alcuni dei partecipanti tra cui i piccoli Elena e Mattia, che saranno sul palco assieme ad altri quattordici bambini. «E' stato meraviglioso lavorare con i bambini - ha aggiunto Pinato - perchè fanno quello che gli dici di fare».
«Ci hanno dato due regole - ha detto la piccola Elena - primo, non siamo più bambini ma siamo attori e la seconda il silenzio!».
Anche lo spettacolo Train De Vie si terrà in Piazza Matteotti.

Ascolta la puntata








giovedì 12 maggio 2016

La festa giovani vissuta come fotografo ufficiale


Puntata 105 per i ragazzi di Polesine Coast to Coast, un numero importante per il mondo radiofonico visto che una famosa radio italiana porta lo stesso nome.
Aldilà di questo Chiara, Thomas e Alberto coadiuvati dal ritorno di Enrico in regia hanno parlato di quella che è stata la manifestazione di "Rovigoracconta". Chiara ha elencato i "tweet" più significativi di questa 4 giorni di eventi.
Ospite della serata il giovane fotografo Stefano Sicchiero, insieme a Davide (che non ha potuto essere nel programma) ha raccontato l'esperienza di vivere la "festa giovani" di Adria da un altro punto di vista, cioè quello della macchina fotografica.
Per Stefano non è stata la prima esperienza di "festa giovani" avendo già calcato le strade delle due pecedenti feste: Rovigo e Lendinara.
E' stato il papà a passare la passione della fotografia al giovane figlio Stefano che dopo varie foto a livello "scolastico" è passato a fotografare cose molto più sofisticate.
Stefano ci ha raccontato di come l'esperienza di Adria sia stata oltre che stancante anche emozionante , poichè nonostante l'essere dietro un obbiettivo in un mondo apparentemente "isolato" sono riusciti a dialogare e a vivere questa interessante evento.
La puntata si è chiusa con il tweet del Papa che ricordava l'importanza del lavoro e della dignità dell'uomo.

Ascolta la puntata

Aspettando il festival biblico 2016




In vista della terza edizione del Festival Biblico a Rovigo che quest'anno si svolgerà nei giorni dal 19 al 22 maggio, in collaborazione con Radio Voce nel Deserto, abbiamo realizzato due puntate speciali per conoscere meglio gli eventi in programma. 
Nella prima delle due puntate, Nazareno Lucchin e Luciana Stecchi di Radio Voce nel Deserto hanno intervistato don Andrea Varliero, la prima domanda ha riguardato le impressioni avute da don Andrea in queste prime due edizioni del Festival Biblico a Rovigo. «Il successo è dato non tanto dall’indice di gradimento ma piuttosto dalle relazioni sociali che si sono create in questi anni. Dai rapporti sociali che si sono intensificati, dalle amicizie tra le chiese del territorio,  dalle collaborazioni. E’ germinato un tessuto sociale e la possibilità di risposte nuove».  Il tema scelto per il 2016 è “Giustizia e Pace si baceranno”, tratto dal versetto 11 del Salmo 85, un tema molto forte, in un tempo e in contesto sociale di quest’ultimo anno, caratterizzato da un numero sempre più elevato di profughi e di attentati. Don Andrea ha parlato del programma e degli ospiti di quest’anno, tra cui ci sarà la figlia di Aldo Moro, Agnese per dare la sua testimonianza sul fatto che perdono e misericordia sono possibili, ed ancora Daniela De Robert, garante dei detenuti a livello nazionale che parlerà del problema carcerario in Italia e poi Dacia Maraini che parteciperà all’incontro sul tema “Genetica e Beatitudini”. 


Nella seconda puntata, è invece ospite invece Roberto Pinato di Teatro Insieme di Sarzano che presenta i due spettacoli che proporranno in questa edizione.  In primo è "La leggenda del grande inquisitore” in programma venerdì 20 maggio alle 21.00,  si tratta del capolavoro letterario di Dostoevskij reso vivo dalle voci della compagnia teatrale “Teatro insieme” di Sarzano, commentato da Umberto Ambrosoli, musicato dalle liriche del compositore Arvo Pärt e Samuel Barber, visualizzato dalle immagini poetiche dell’arte della sabbia, sand art, eseguiti da Nadia Ischia, Compagnia delle Nuvole di Riva del Garda. 

Ascolta l'intervista ad Andrea Varliero:

Ascolta l'intervista a Roberto Pinato:



Il secondo spettacolo è invece “Un treno per vivere”, in programma domenica sera alle 21.00, in piazza Matteotti, tratto dal geniale film Train de Vie di Radu Mihaileanu, racconta di un intero villaggio di ebrei che per il timore di essere deportati dai tedeschi, inscena una finta deportazione con tanto di treno e finti soldati nazisti per raggiungere sani e salvi la Palestina. Lo spettacolo, che coinvolgerà anche membri di altre compagnie teatrali della Provincia di Rovigo, sarà accompagnato dalle musiche dell’Eroica Giovane Orchestra del maestro Luca Paccagnella, il baritono Francesco Toso ed il gruppo di ballo Caravan Project Italia di Milano. Per un sorriso amaro denso di memoria. 





giovedì 5 maggio 2016

Una scuola di Politica per i giovani del territorio


Formare giovani sulla partecipazione alla vita civile, ma prima di tutto restituire fiducia nella “cosa pubblica”, sono gli obiettivi della “Scuola di partecipazione”, che per la prima volta prende il via in provincia di Rovigo su spinta del Movimento Politico per l’Unità, insieme ad una rete di associazioni.
Qualcosa di più di un semplice corso di formazione, la “scuola” è un percorso formativo per i giovani, che discuterà e farà discutere il tema della cittadinanza attiva, con una ragione precisa. “La politica oggi è vista in modo quasi completamente negativo, anche a causa di esempi negativi, così i giovani partecipano sempre meno attivamente alla vita della comunità”, spiega Federico Amal, tra i promotori dell’iniziativa, attivo nell’associazionismo e vicesindaco di Lendinara.
Amal viene dalle scuole di formazione già avviate a livello nazionale dal Movimento. “Hanno influito molto sulla mia formazione come amministratore e mi hanno aiutato a superare le molte difficoltà che si incontrano”. La scuola, spiega Carla Vallin del Movimento, “nasce dal bisogno di creare un gruppo locale di amministratori che si riconoscano in determinati valori, legati al Movimento di Chiara Lubich”.
Si rivolge a giovani tra i 16 e i 30 anni. Teresa Manighetti è una di questi: “Ho seguito i corsi a Treviso. Anche se non sono attiva in politica, nel senso della presenza in un’amministrazione, ho imparato a vivere da cittadina attiva nella mia comunità”.
Il primo appuntamento è il 14 maggio, alle 16.00 all’Accademia dei Concordi, con una lezione inaugurale a cura della sociologa Ilaria Pedrini. Il programma completo è sul sito www.csvrovigo.it. Per iscriversi: tel. 392.7103066 – 347.6079681 – scuolamppuro@gmail.com.  

Ascolta la puntata







mercoledì 4 maggio 2016

Giovani in campo per migliorare la città


C'è un gruppo brillante di giovani in città. Ragazzi pronti a mettersi in gioco per migliorare il loro territorio, dialogando, confrontandosi e collaborando con le istituzioni. Sono i componenti del Forum Giovanile del Comune di Rovigo, capitanati da Giacomo Gasparetto che con Leonardo Bologna, è stato ospite della rubrica Polesine Coast to Coast. Hanno spiegato le funzioni del Forum Giovani: «La nostra funzione è quella di organo consultivo del Comune di Rovigo, sulle scelte che riguardano le politiche giovanili. Collaboriamo con gli amministratori ed abbiamo instaurato con loro un ottimo rapporto, in particolare con l'assessore alle Politiche Giovanili e alla Cultura, Andrea Donzelli. - ha detto Giacomo - il direttivo è composto da nove persone e ci troviamo in genere una volta alla settimana». 
Ed ha spiegato: «Crediamo che ci sia bisogno di collaborare con le Istituzioni per cercare soluzioni per le problematiche della nostra città. Vogliamo far capire alle Istituzioni che i giovani sono presenti nella società e ne costituiscono una parte attiva, vitale. Per questo cerchiamo di coinvolgere anche coloro che sono indifferenti o che spesso sanno solo lamentarsi di quello che non funziona nella città. Vogliamo coinvolgerli per lottare assieme per il nostro futuro. Il Forum giovani collabora a sostegno delle varie attività che vengono organizzate in città come il Mercatino dei ragazzi, RovigoRacconta che è in programma dal 5 all'8 maggio. Un altro progetto a cui collaborano è Map.it e poi il progetto Costruiamo Insieme la nostra città. L'appuntamento più prossimo è "Siamo Eroi" in programma il 14 maggio in piazza Vittorio Emanuele, in collaborazione con Fabula Saltica e la dottoressa Silvia Vicentini dell'Ulss18 sul tema della depressione e dei suicidi giovanili. Per contattare il Forum Giovani del Comune di Rovigo si può mandare una mail a forumgiovanirovigo@gmail.com. Oppure visitare la loro pagina Facebook. 

Ascolta la puntata











martedì 24 maggio 2016

Tutti pazzi per Rovigo Comics Cosplay & Games 2016


RovigoComics scende in piazza. Quest’anno la manifestazione che si prepara a vivere la sua quinta edizione, esce dagli spazi che l’avevano ospitata negli anni scorsi, leggasi centro commerciale Le Torri, e si trasferisce nel cuore della città. Per presentare questa edizione sono venuti a trovarci in radio, ospiti di Polesine Coast to Coast gli organizzatori, Andrea Visintin, Sara Zuolo ed Alberto Cavalieri. 
Ad intervistarli come al solito, Alberto Boldrini e Thomas Paparella. «La manifestazione che si intitola precisamente Rovigo Comics, cosplay & games – ha spiegato Andrea – si svolgerà quest’anno nei giorni del 28 e 29 maggio». 
In piazza Vittorio Emanuele ci sarà una tensostruttura che ospiterà la mostra mercato e scambio e lì ci saranno i disegnatori e gli ospiti dell’evento, sono nomi che magari a cui i profani del fumetto non conoscono ma che sono tra i migliori fumettisti in assoluto e sono Mario Alberti, Emanuele Tenderini, Christopher Possenti, Massimiliano Bergamo, Massimiliano Longo, Luca Pozza, la rodigina Ketty Formaggio, Giuseppe De Luca, Giuseppe Candita, Tazio Bettin, Francesco Barbieri e tanti altri. Nel palco sempre in piazza Vittorio Emanuele si terranno esibizioni fotoset e sabato pomeriggio alle 15 una esibizione di arti marziali, mentre alle 16.30 è in programma la premiazione del concorso di fumetto alle 16.30. Sempre sullo stesso palco, domenica 29 maggio si terrà il Cosplay Contest, ovvero si esibiranno i “Cosplayers” che sono ragazzi che si vestono ed interpretano i personaggi dei fumetti o dei telefilm da loro amati ed una giuria apposita li valuterà e decreterà il vincitore. In piazza Garibaldi ci saranno i giochi (games). Domenica 29 maggio dalle ore 11.00 è in programma anche il Torneo Ufficiale di Videogame Pokemon.  Nella stessa giornata, sempre all'interno dell'Area Games, si terrà anche la Retro Accademy, si tratta un'area dedicata ai videogiochi, fumetti, dischi ed altri oggetti caratteristici degli anni '70 - '80 e '90.  Sabato 28 maggio alle ore 17.00 nella sala Gran Guardia a Rovigo si terrà la proiezione del film documentario “Nessuno siamo perfetti” di Giancarlo Soldi su Tiziano Sclavi, l'autore del mitico Dyland Dog. Il programma completo degli eventi, come hanno ricordato i ragazzi in radio, si trova nel sito www.rovigocomics.it. I Ragazzi hanno donato alla radio anche una copia del manifesto ufficiale di RovigoComics 2016, la cui grafica è opera del fumettista Christopher Possenti. 

Ascolta la puntata









giovedì 19 maggio 2016

La Villa confiscata alla mafia a disposizione delle associazioni


La villa confiscata ad uno spacciatore di droga rinasce come spazio per le associazioni, in cui promuovere la legalità e realizzare progetti di solidarietà. Della “Casa della legalità” inaugurata nei giorni scorsi a Salvaterra, piccola frazione di Badia Polesine, parliamo nella nuova puntata di Radio Volontariato, ospiti il coordinatore provinciale di Libera, Enrico Moro, e i responsabili del Centro Documentazione Polesano, Donatella Traniello e Remo Agnoletto. La puntata è condotta da Francesco Casoni del Centro servizi volontariato di Rovigo. Proprio il Cdp è capofila di una “associazione temporanea di scopo”, un team di associazioni tra le più diverse, che ha ricevuto in gestione lo spazio, con la consegna di realizzare attività culturali e sociali improntate alla legalità. “E’ una villa del Seicento, appartenuta ad uno spacciatore legato alla camorra veronese – racconta Moro – Quando l’abbiamo scoperta, non credevamo ai nostri occhi. Libera ha dato il primo impulso, la risposta entusiasta di enti e associazioni ha fatto il resto”. La “Casa della legalità” di Salvaterra è frutto di un lavoro durato anni, che ha messo in rete realtà molto diverse tra loro. Collaborano infatti con il Centro documentazione polesano, l’Auser, l’associazione Di Tutti i Colori, il WWF e l’Associazione regionale apicoltori. “C’è un piccolo appezzamento di terreno – spiega Donatella Traniello – in cui progettiamo di offrire attività sociali e terapeutiche per persone in difficoltà, in collaborazione con cooperative sociali locali”. La terra consentirà anche di realizzare orti sociali. Gli spazi interni e il cortile, invece, saranno a disposizione delle associazioni per incontri, laboratori, spettacoli e altre attività. “Il primo giugno ospitiamo l’anteprima del Deltablues – racconta Agnoletto – e poi in luglio la nuova edizione del Festival dei Popoli. Collaboreremo con la comunità di Salvaterra e con l’associazione sportiva locale. Abbiamo anche molte richieste di associazioni”.

Ascolta la puntata






mercoledì 18 maggio 2016

Il Centro Mariano a Radio Kolbe


Una rubrica che da molti anni tiene compagnia agli ascoltatori della nostra radio è quella curata dal Centro Mariano Beata Vergine Addolorata di Rovigo. In studio, suor Maura, Suor Bernarda, Suor Cristina, Francesco e Silvia, prendono spunto dalla rivista Riparazione Mariana per presentare agli ascoltatori, preghiere, riflessioni e momenti di formazione sulle tematiche mariane. La rubrica è in onda ogni lunedì alle 10.00, ed il venerdì alle 17.05.

Ascolta la prima puntata di maggio 2016


Ascolta la seconda puntata di maggio 2016 









A Roma in compagnia di Venditti

Tornano a farsi sentire dagli ascoltatori di Radio Kolbe, Max Destro e Christian Rosa per una puntata speciale di Ponte Radio. Questa volta ci portano a Roma alla scoperta del Giubileo della misericordia e scelgono di compiere questo viaggio in compagnia di un cantautore simbolo della città, ovvero Antonello Venditti, che alla città eterna ha dedicato tantissime canzoni tra cui anche l’inno della squadra di calcio.
Nella prima parte della puntata, che come dice Christian, è stata registrata addirittura in un "luogo segreto", i due conduttori hanno ripercorso la carriera di Antonello Venditti, dagli esordi alle canzoni che lo hanno fatto conoscere al grande pubblico fin dagli anni ‘70 come Buona Domenica e Roma Capoccia. Poi i successi degli anni ‘80 come “In questo mondo di ladri”, “Grazie Roma”.
Hanno ricordato la sua partecipazione come ospite speciale al Festival di Sanremo ed il successo avuto con il cofanetto speciale pubblicato nell’anno 2006.
 Nella seconda parte della puntata parlano invece a grandi linee della storia di Roma, ricordando alcune date significative nel 753 a. C. passando poi per i sette Re di Roma, all’età repubblicana, quando vennero fondate le istituzioni romane, ci fu lo sviluppo urbanistico, con la realizzazione di strade che ancora oggi si possono percorrere. Poi la terza parte della punta è stata invece dedicata al Giubileo della Misericordia, indetto da Papa Francesco. Un anno che ha avuto inizio l’8 dicembre 2015 e si concluderà il 20 novembre 2016. Hanno ricordato le sette chiese della misericordia che si trovano nella città capitolina e nelle quali è possibile ottenere l’Indulgenza propria del Giubileo. Ad assisterli, dietro le quinte della trasmissine, c'era anche l'esperto di storia del calcio e loro grandissimo amico, Nicola Astolfi.

Ascolta la puntata .

martedì 17 maggio 2016

Tanti spettacoli per i giovani al Festival Biblico


Non solo momenti di preghiera  e incontri di formazione, il Festival biblico sarà anche ricco di musica e spettacoli per i giovani e meno giovani. 
A "Polesine Coast to Coast", nella puntata numero 106, l’attenzione si sofferma proprio su questo aspetto della manifestazione. Ospiti di Thomas, Alberto, Chiara Roddi e Chiara Stecca, coadiuvati, alla regia, da Madì ed Enrico De Stefani, sono stati proprio i protagonisti di questi spettacoli, accompagnati ancora una volta dal sempre disponibile Roberto Pinato di Teatro Insieme. 
«Il Festival Biblico è un evento culturale - ha spiegato Pinato - non serve solo per parlare della Bibbia ma è anche una occasione di dialogo tra le fedi che hanno in comune questo testo. Quest'anno il Festival strizza l'occhio in modo particolare ai giovani, già a partire dalla locandina dei tre spettacoli che è stata realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico».
Il primo spettacolo sarà quello di Venerdì sera, si intitola la Leggenda del Grande Inquisitore ed è tratto dall'opera di Dostoevskij, I fratelli Karamazov. A parlare delle musiche di questo spettacolo è stata Valentina. Sabato sera invece in piazza Matteotti sarà protagonista la musica per i giovani con tre gruppi che erano rappresentati in studio da Mattia dei Motel Siffredi, poi i Grace ed i Tener Duende.  Alternati a loro ci sarà il duo comico, Marco e Pippo.
Il terzo spettacolo è tratto dal film Un treno per vivere, tratto dal film Train De Vie, e qui i protagonisti sono numerosi, una cinquantina di persone in tutto  ed in questo caso erano presenti alcuni dei partecipanti tra cui i piccoli Elena e Mattia, che saranno sul palco assieme ad altri quattordici bambini. «E' stato meraviglioso lavorare con i bambini - ha aggiunto Pinato - perchè fanno quello che gli dici di fare».
«Ci hanno dato due regole - ha detto la piccola Elena - primo, non siamo più bambini ma siamo attori e la seconda il silenzio!».
Anche lo spettacolo Train De Vie si terrà in Piazza Matteotti.

Ascolta la puntata








giovedì 12 maggio 2016

La festa giovani vissuta come fotografo ufficiale


Puntata 105 per i ragazzi di Polesine Coast to Coast, un numero importante per il mondo radiofonico visto che una famosa radio italiana porta lo stesso nome.
Aldilà di questo Chiara, Thomas e Alberto coadiuvati dal ritorno di Enrico in regia hanno parlato di quella che è stata la manifestazione di "Rovigoracconta". Chiara ha elencato i "tweet" più significativi di questa 4 giorni di eventi.
Ospite della serata il giovane fotografo Stefano Sicchiero, insieme a Davide (che non ha potuto essere nel programma) ha raccontato l'esperienza di vivere la "festa giovani" di Adria da un altro punto di vista, cioè quello della macchina fotografica.
Per Stefano non è stata la prima esperienza di "festa giovani" avendo già calcato le strade delle due pecedenti feste: Rovigo e Lendinara.
E' stato il papà a passare la passione della fotografia al giovane figlio Stefano che dopo varie foto a livello "scolastico" è passato a fotografare cose molto più sofisticate.
Stefano ci ha raccontato di come l'esperienza di Adria sia stata oltre che stancante anche emozionante , poichè nonostante l'essere dietro un obbiettivo in un mondo apparentemente "isolato" sono riusciti a dialogare e a vivere questa interessante evento.
La puntata si è chiusa con il tweet del Papa che ricordava l'importanza del lavoro e della dignità dell'uomo.

Ascolta la puntata

Aspettando il festival biblico 2016




In vista della terza edizione del Festival Biblico a Rovigo che quest'anno si svolgerà nei giorni dal 19 al 22 maggio, in collaborazione con Radio Voce nel Deserto, abbiamo realizzato due puntate speciali per conoscere meglio gli eventi in programma. 
Nella prima delle due puntate, Nazareno Lucchin e Luciana Stecchi di Radio Voce nel Deserto hanno intervistato don Andrea Varliero, la prima domanda ha riguardato le impressioni avute da don Andrea in queste prime due edizioni del Festival Biblico a Rovigo. «Il successo è dato non tanto dall’indice di gradimento ma piuttosto dalle relazioni sociali che si sono create in questi anni. Dai rapporti sociali che si sono intensificati, dalle amicizie tra le chiese del territorio,  dalle collaborazioni. E’ germinato un tessuto sociale e la possibilità di risposte nuove».  Il tema scelto per il 2016 è “Giustizia e Pace si baceranno”, tratto dal versetto 11 del Salmo 85, un tema molto forte, in un tempo e in contesto sociale di quest’ultimo anno, caratterizzato da un numero sempre più elevato di profughi e di attentati. Don Andrea ha parlato del programma e degli ospiti di quest’anno, tra cui ci sarà la figlia di Aldo Moro, Agnese per dare la sua testimonianza sul fatto che perdono e misericordia sono possibili, ed ancora Daniela De Robert, garante dei detenuti a livello nazionale che parlerà del problema carcerario in Italia e poi Dacia Maraini che parteciperà all’incontro sul tema “Genetica e Beatitudini”. 


Nella seconda puntata, è invece ospite invece Roberto Pinato di Teatro Insieme di Sarzano che presenta i due spettacoli che proporranno in questa edizione.  In primo è "La leggenda del grande inquisitore” in programma venerdì 20 maggio alle 21.00,  si tratta del capolavoro letterario di Dostoevskij reso vivo dalle voci della compagnia teatrale “Teatro insieme” di Sarzano, commentato da Umberto Ambrosoli, musicato dalle liriche del compositore Arvo Pärt e Samuel Barber, visualizzato dalle immagini poetiche dell’arte della sabbia, sand art, eseguiti da Nadia Ischia, Compagnia delle Nuvole di Riva del Garda. 

Ascolta l'intervista ad Andrea Varliero:

Ascolta l'intervista a Roberto Pinato:



Il secondo spettacolo è invece “Un treno per vivere”, in programma domenica sera alle 21.00, in piazza Matteotti, tratto dal geniale film Train de Vie di Radu Mihaileanu, racconta di un intero villaggio di ebrei che per il timore di essere deportati dai tedeschi, inscena una finta deportazione con tanto di treno e finti soldati nazisti per raggiungere sani e salvi la Palestina. Lo spettacolo, che coinvolgerà anche membri di altre compagnie teatrali della Provincia di Rovigo, sarà accompagnato dalle musiche dell’Eroica Giovane Orchestra del maestro Luca Paccagnella, il baritono Francesco Toso ed il gruppo di ballo Caravan Project Italia di Milano. Per un sorriso amaro denso di memoria. 





giovedì 5 maggio 2016

Una scuola di Politica per i giovani del territorio


Formare giovani sulla partecipazione alla vita civile, ma prima di tutto restituire fiducia nella “cosa pubblica”, sono gli obiettivi della “Scuola di partecipazione”, che per la prima volta prende il via in provincia di Rovigo su spinta del Movimento Politico per l’Unità, insieme ad una rete di associazioni.
Qualcosa di più di un semplice corso di formazione, la “scuola” è un percorso formativo per i giovani, che discuterà e farà discutere il tema della cittadinanza attiva, con una ragione precisa. “La politica oggi è vista in modo quasi completamente negativo, anche a causa di esempi negativi, così i giovani partecipano sempre meno attivamente alla vita della comunità”, spiega Federico Amal, tra i promotori dell’iniziativa, attivo nell’associazionismo e vicesindaco di Lendinara.
Amal viene dalle scuole di formazione già avviate a livello nazionale dal Movimento. “Hanno influito molto sulla mia formazione come amministratore e mi hanno aiutato a superare le molte difficoltà che si incontrano”. La scuola, spiega Carla Vallin del Movimento, “nasce dal bisogno di creare un gruppo locale di amministratori che si riconoscano in determinati valori, legati al Movimento di Chiara Lubich”.
Si rivolge a giovani tra i 16 e i 30 anni. Teresa Manighetti è una di questi: “Ho seguito i corsi a Treviso. Anche se non sono attiva in politica, nel senso della presenza in un’amministrazione, ho imparato a vivere da cittadina attiva nella mia comunità”.
Il primo appuntamento è il 14 maggio, alle 16.00 all’Accademia dei Concordi, con una lezione inaugurale a cura della sociologa Ilaria Pedrini. Il programma completo è sul sito www.csvrovigo.it. Per iscriversi: tel. 392.7103066 – 347.6079681 – scuolamppuro@gmail.com.  

Ascolta la puntata







mercoledì 4 maggio 2016

Giovani in campo per migliorare la città


C'è un gruppo brillante di giovani in città. Ragazzi pronti a mettersi in gioco per migliorare il loro territorio, dialogando, confrontandosi e collaborando con le istituzioni. Sono i componenti del Forum Giovanile del Comune di Rovigo, capitanati da Giacomo Gasparetto che con Leonardo Bologna, è stato ospite della rubrica Polesine Coast to Coast. Hanno spiegato le funzioni del Forum Giovani: «La nostra funzione è quella di organo consultivo del Comune di Rovigo, sulle scelte che riguardano le politiche giovanili. Collaboriamo con gli amministratori ed abbiamo instaurato con loro un ottimo rapporto, in particolare con l'assessore alle Politiche Giovanili e alla Cultura, Andrea Donzelli. - ha detto Giacomo - il direttivo è composto da nove persone e ci troviamo in genere una volta alla settimana». 
Ed ha spiegato: «Crediamo che ci sia bisogno di collaborare con le Istituzioni per cercare soluzioni per le problematiche della nostra città. Vogliamo far capire alle Istituzioni che i giovani sono presenti nella società e ne costituiscono una parte attiva, vitale. Per questo cerchiamo di coinvolgere anche coloro che sono indifferenti o che spesso sanno solo lamentarsi di quello che non funziona nella città. Vogliamo coinvolgerli per lottare assieme per il nostro futuro. Il Forum giovani collabora a sostegno delle varie attività che vengono organizzate in città come il Mercatino dei ragazzi, RovigoRacconta che è in programma dal 5 all'8 maggio. Un altro progetto a cui collaborano è Map.it e poi il progetto Costruiamo Insieme la nostra città. L'appuntamento più prossimo è "Siamo Eroi" in programma il 14 maggio in piazza Vittorio Emanuele, in collaborazione con Fabula Saltica e la dottoressa Silvia Vicentini dell'Ulss18 sul tema della depressione e dei suicidi giovanili. Per contattare il Forum Giovani del Comune di Rovigo si può mandare una mail a forumgiovanirovigo@gmail.com. Oppure visitare la loro pagina Facebook. 

Ascolta la puntata