lunedì 3 marzo 2014

La grande bellezza del Festival Biblico




E’ partita sulle nostre frequenze una serie di trasmissioni che ha lo scopo di dare informazioni sul Festival Biblico in programma dal 23 al 25 maggio prossimi. Il programma è realizzato da Radio Kolbe in collaborazione con Radio Voce nel Deserto, la radio della chiesa Evangelica di Rovigo Alla conduzione ci sono Nazzareno Lucchin, Luciana e Roberto Giannese. Ospiti di questa prima puntata sono Don Andrea Varliero, responsabile del festival biblico di Rovigo e Roberta Roccelli, in rappresentanza dell’Associazione San Paolo di Vicenza. Il titolo dato quest'anno al Festival è «Le scritture, Dio e l'uomo si raccontano»
 Abbiamo chiesto a don Andrea come è nata l’idea di questo festival: «Quando studiavo a Roma, Teologia Biblica e sfogliando i giornali vedevo sempre tra le notizie del Veneto, quella del Festival di Vicenza che ogni anno aveva sempre più attenzione. E lì è nato il sogno  di portarlo anche a Rovigo. E come tutti i sogni se li affidiamo alla nostra speranza si realizzano e così è nata questa collaborazione con Vicenza. Il 16 febbraio scorso abbiamo avviato il nostro percorso con la presenza del giornalista Luigi Accattoli al teatro don Bosco». Obiettivo del Festival è quello di portare la Bibbia nelle piazze: «la Bibbia ha bisogno di piazza, ha bisogno di fare propri i linguaggi umani».
Roberta Roccelli svolge un ruolo di found raising, ovvero si occupa di cercare fondi per l'organizzazione del Festival: «Il decimo anniversario è stato motivo di riflessione per chiederci in che maniera fare memoria e in che termini rilanciare verso il futuro. Quindi il gruppo di lavoro in termini di intensità di riunioni è stato molto attivo quest'anno rispetto agli altri anni. La mia storia in realizione al Festival Biblico è abbastanza recente, collaboro da un paio di anni e lo faccio in maniera attiva nell'area di raccolta fondi e comunque collaboro anche con l'area di sviluppo della manifestazione. E' un gruppo di lavoro di ricerca che dura tutto l'arco dell'anno». 



Nessun commento:

Posta un commento

Tutte le sfumature di Arte per la libertà

Puntuale anche quest’anno torna la rassegna culturale “Arte per la libertà”. Un ricco calendario di appuntamenti che ci terranno compagnia...

lunedì 3 marzo 2014

La grande bellezza del Festival Biblico




E’ partita sulle nostre frequenze una serie di trasmissioni che ha lo scopo di dare informazioni sul Festival Biblico in programma dal 23 al 25 maggio prossimi. Il programma è realizzato da Radio Kolbe in collaborazione con Radio Voce nel Deserto, la radio della chiesa Evangelica di Rovigo Alla conduzione ci sono Nazzareno Lucchin, Luciana e Roberto Giannese. Ospiti di questa prima puntata sono Don Andrea Varliero, responsabile del festival biblico di Rovigo e Roberta Roccelli, in rappresentanza dell’Associazione San Paolo di Vicenza. Il titolo dato quest'anno al Festival è «Le scritture, Dio e l'uomo si raccontano»
 Abbiamo chiesto a don Andrea come è nata l’idea di questo festival: «Quando studiavo a Roma, Teologia Biblica e sfogliando i giornali vedevo sempre tra le notizie del Veneto, quella del Festival di Vicenza che ogni anno aveva sempre più attenzione. E lì è nato il sogno  di portarlo anche a Rovigo. E come tutti i sogni se li affidiamo alla nostra speranza si realizzano e così è nata questa collaborazione con Vicenza. Il 16 febbraio scorso abbiamo avviato il nostro percorso con la presenza del giornalista Luigi Accattoli al teatro don Bosco». Obiettivo del Festival è quello di portare la Bibbia nelle piazze: «la Bibbia ha bisogno di piazza, ha bisogno di fare propri i linguaggi umani».
Roberta Roccelli svolge un ruolo di found raising, ovvero si occupa di cercare fondi per l'organizzazione del Festival: «Il decimo anniversario è stato motivo di riflessione per chiederci in che maniera fare memoria e in che termini rilanciare verso il futuro. Quindi il gruppo di lavoro in termini di intensità di riunioni è stato molto attivo quest'anno rispetto agli altri anni. La mia storia in realizione al Festival Biblico è abbastanza recente, collaboro da un paio di anni e lo faccio in maniera attiva nell'area di raccolta fondi e comunque collaboro anche con l'area di sviluppo della manifestazione. E' un gruppo di lavoro di ricerca che dura tutto l'arco dell'anno». 



Nessun commento:

Posta un commento