sabato 13 luglio 2013

Le trasparenze della terra polesana


E’ nato l’atlante aerofotografico del Polesine. L’opera è stata curata da Raffaele Peretto e da Sandra Bedetti. Lo presentiamo questa settimana a Radio Kolbe nella rubrica Ponte Radio assieme all’assessore alla cultura della Provincia di Rovigo, Laura Negri.
«Il progetto – ha spiegato Laura Negri - è nato molti anni fa da una idea di Raffaele Peretto che allora era elettore del Museo dei Grandi Fiumi e quando sono diventata assessore una delle prime cose che ho fatto è stata visitare questo museo che naturalmente rappresenta la storia del nostro territorio polesano e in quella occasione ho avuto modo di vedere delle foto del Polesine scattate dall’alto e mi sono resa conto che in queste foto aeree vi erano trasparenze dei paesaggi antichi che diventano un presupposto per raccontare in modo diverso la storia del nostro Polesine. 

Una giovane volontaria tra gli anziani




Radio Volontariato per il mese di luglio propone l’intervista alla giovane volontaria Giada Previato che collabora con Anteas. Anzitutto Giada si è presentata agli ascoltatori di Radio Kolbe: «Ho 25 anni e sono laureata in scienze politiche, indirizzo Assistente Sociale a Bologna. Ho fatto poi l’esame di stato per avere l’abilitazione. Poi come tirocinio ed esperienza formativa personale ho deciso di prestare servizio presso la struttura Iras di San Bortolo, nel reparto centrale. Sono stata affiancata in questo dalla mia responsabile. Una volta terminato il tirocinio ed avendo quindi conosciuto il mondo degli anziani, mi sentivo coinvolta  e motivata a continuare con questa associazione  che si occupa di anziani, avendo l’obiettivo di portare diverse attività per gli anziani. 

Arab Rovigo: Gli immigrati di seconda generazione



Arab Rovigo si occupa questa settimana di ci mette in dialogo con Khalid Rhazzali, docente universitario, sociologo in continua ricerca che dopo la laurea in scienze politiche e un master in scienze delle migrazioni a Roma, ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in sociologia dei processi interculturali e comunicativi presso l’Università di Padova. E’ dottore di ricerca in sociologia a Parigi. Insegna all’Università, sociologia dei diritti umani e introduzione al linguaggio di sociologia. 

venerdì 12 luglio 2013

98anno: Sulle tracce di Karol



Nella puntata di Ponte Radio in onda questa settimana Massimiliano Destro intervista gli amici del Gruppo 98 anno 0 che è sempre un piacere avere con noi. Capitanati da Christian sono venuti a presentarci il nuovo spettacolo “Sulle tracce di Karol”, ispirato alla vita di Papa Giovanni Paolo II. «Il nostro gruppo è nato circa undici anni fa e l’idea era quella di coinvolgere il pubblico in musical originali che scriviamo. Usare la musica ed il teatro per comunicare quei valori universalmente condivisi. Adesso siamo in tuor con questo nuovo spettacolo che portiamo in giro ormai da quasi un anno. L’idea del musical su Papa Giovanni Paolo II è nata un po’ per caso perché mia mamma metteva sempre la canzone di Alida Ferrarese, “Una fumata bianca” dedicata proprio al Papa Polacco.  Abbiamo deciso di creare il musical, utilizzando però dei brani noti al grande pubblico interpretati da cantautori come I Nomadi, Ligabue ecc… in modo che tutti potessero trovare nello spettacolo qualcosa di proprio». Oltre a Christian erano presenti in radio Anna, Martina, Michele e Stefano e Mark una new entry del gruppo.

sabato 13 luglio 2013

Le trasparenze della terra polesana


E’ nato l’atlante aerofotografico del Polesine. L’opera è stata curata da Raffaele Peretto e da Sandra Bedetti. Lo presentiamo questa settimana a Radio Kolbe nella rubrica Ponte Radio assieme all’assessore alla cultura della Provincia di Rovigo, Laura Negri.
«Il progetto – ha spiegato Laura Negri - è nato molti anni fa da una idea di Raffaele Peretto che allora era elettore del Museo dei Grandi Fiumi e quando sono diventata assessore una delle prime cose che ho fatto è stata visitare questo museo che naturalmente rappresenta la storia del nostro territorio polesano e in quella occasione ho avuto modo di vedere delle foto del Polesine scattate dall’alto e mi sono resa conto che in queste foto aeree vi erano trasparenze dei paesaggi antichi che diventano un presupposto per raccontare in modo diverso la storia del nostro Polesine. 

Una giovane volontaria tra gli anziani




Radio Volontariato per il mese di luglio propone l’intervista alla giovane volontaria Giada Previato che collabora con Anteas. Anzitutto Giada si è presentata agli ascoltatori di Radio Kolbe: «Ho 25 anni e sono laureata in scienze politiche, indirizzo Assistente Sociale a Bologna. Ho fatto poi l’esame di stato per avere l’abilitazione. Poi come tirocinio ed esperienza formativa personale ho deciso di prestare servizio presso la struttura Iras di San Bortolo, nel reparto centrale. Sono stata affiancata in questo dalla mia responsabile. Una volta terminato il tirocinio ed avendo quindi conosciuto il mondo degli anziani, mi sentivo coinvolta  e motivata a continuare con questa associazione  che si occupa di anziani, avendo l’obiettivo di portare diverse attività per gli anziani. 

Arab Rovigo: Gli immigrati di seconda generazione



Arab Rovigo si occupa questa settimana di ci mette in dialogo con Khalid Rhazzali, docente universitario, sociologo in continua ricerca che dopo la laurea in scienze politiche e un master in scienze delle migrazioni a Roma, ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in sociologia dei processi interculturali e comunicativi presso l’Università di Padova. E’ dottore di ricerca in sociologia a Parigi. Insegna all’Università, sociologia dei diritti umani e introduzione al linguaggio di sociologia. 

venerdì 12 luglio 2013

98anno: Sulle tracce di Karol



Nella puntata di Ponte Radio in onda questa settimana Massimiliano Destro intervista gli amici del Gruppo 98 anno 0 che è sempre un piacere avere con noi. Capitanati da Christian sono venuti a presentarci il nuovo spettacolo “Sulle tracce di Karol”, ispirato alla vita di Papa Giovanni Paolo II. «Il nostro gruppo è nato circa undici anni fa e l’idea era quella di coinvolgere il pubblico in musical originali che scriviamo. Usare la musica ed il teatro per comunicare quei valori universalmente condivisi. Adesso siamo in tuor con questo nuovo spettacolo che portiamo in giro ormai da quasi un anno. L’idea del musical su Papa Giovanni Paolo II è nata un po’ per caso perché mia mamma metteva sempre la canzone di Alida Ferrarese, “Una fumata bianca” dedicata proprio al Papa Polacco.  Abbiamo deciso di creare il musical, utilizzando però dei brani noti al grande pubblico interpretati da cantautori come I Nomadi, Ligabue ecc… in modo che tutti potessero trovare nello spettacolo qualcosa di proprio». Oltre a Christian erano presenti in radio Anna, Martina, Michele e Stefano e Mark una new entry del gruppo.